Palazzo Grassi

Realizzato tra il 1748 e il 1772 dall’architetto Giorgio Massari, Palazzo Grassi è l'ultimo palazzo costruito sul Canal Grande prima della caduta della Repubblica di Venezia.
Lo scalone d'onore è affrescato da Michelangelo Morlaiter e Francesco Zanchi; i soffitti sono decorati dai pittori Giambattista Canal e Christian Griepenkerl. Nel 1840 la famiglia Grassi vende il palazzo, che passa da diversi proprietari prima di ospitare, nel 1951, il Centro internazionale delle arti e del costume. Nel 1983 Fiat acquista Palazzo Grassi per presentare grandi mostre di arte e archeologia affidando i lavori di ristrutturazione all’architetto milanese Gae Aulenti. Nel 2005 Palazzo Grassi diventa proprietà del collezionista François Pinault. Rinnovato dall’architetto giapponese Tadao Ando, riapre nell’aprile 2006 con la mostra “Where Are We Going?”, che per la prima volta svela la ricca collezione d’arte contemporanea e moderna dell’uomo d’affari francese.

PALAZZO GRASSI
Campo San Samuele 3231, Venezia
Vaporetto: San Samuele (linea 2), Sant’Angelo (linea 1)

PUNTA DELLA DOGANA
Dorsoduro 2, Venezia
Vaporetto: Salute (linea 1)

TEATRINO DI PALAZZO GRASSI
San Marco 3260, Venezia / Accanto a Palazzo Grassi
Vaporetto: San Samuele (linea 2), Sant’Angelo (linea 1)