Storia

"Il mio maggior desiderio è che questo centro di arte contemporanea diviso fra Palazzo Grassi e Punta della Dogana rimanga davvero contemporaneo.

Questo slancio non è importante solo per me, ma anche per Venezia, che ha sempre saputo ispirare il meglio della creatività in ogni tempo."

François Pinault

Inaugurati nel 2006 e nel 2009, Palazzo Grassi e Punta della Dogana sono due musei di arte contemporanea.

Restaurati dall’architetto giapponese Tadao Ando, alternano mostre collettive e monografiche.

La vocazione di Palazzo Grassi e Punta della Dogana è di condividere con il pubblico la straordinaria Pinault Collection e di approfondire la relazione privilegiata che ha sviluppato con gli artisti, in particolare attraverso la creazione di opere specialmente concepite per i suoi spazi.

Da maggio 2013, il Teatrino di Palazzo Grassi rafforza questa ampia programmazione artistica e culturale. Concepito da Tadao Ando, questo auditorium di 225 posti, propone un calendario intenso di eventi – conferenze, concerti, proiezioni – e sottolinea la volontà di stabilire un dialogo con il pubblico veneziano e internazionale.