Bertrand Lavier

Bertrand Lavier

Bertrand Lavier nasce nel 1949 in Francia. A vent’anni studia Orticultura all’Università di Versailles: da giovanissimo non ha nessun tipo di aspirazione artistica. Ma è proprio durante gli studi che comincia a pensare al concetto di innesto e di ibridazione, lasciandosi affascinare dalle premesse dell’arte concettuale. Nelle sue opere Lavier mescola pittura e scultura, capovolgendo i generi e le categorie della storia dell’arte; unisce elementi eterogenei e attiva i paradossi e i significati nascosti delle cose: diverte e sorprende. I suoi lavori sono facili e intuitivi, ma non sono dei freddi ready-made: l’artista porta avanti una evidente critica all’arte intesa come feticismo dell’oggetto, cosicché chi guarda le sue opere perde i propri riferimenti e le proprie certezze. Le opere di Bertrand Lavier sono state precedentemente esposte a Palazzo Grassi in "L’illusione della luce" (2015).

Manubelge / Gabriel Gaveau – Slip of the Tongue

Ifafa III – L'illusione della luce