Constantin Brancusi

Constantin Brancusi nasce nel 1876 a Hobitza, in Romania, studia alla Scuola di arti decorative di Cracovia, alle Belle Arti di Varsavia e all’École des Beaux-Arts di Parigi. In Francia conosce Amedeo Modigliani, Fernand Léger, Henri Matisse, Marcel Duchamp. Negli anni venti frequenta Tristan Tzara, Francis Picabia e altri dadaisti, ma non si lega ad alcun movimento artistico. Fa comunque parte dell’avanguardia parigina: le sue sculture prendono infatti le distanze dalla passione ottocentesca per il naturalismo e mostrano uno spiccato interesse per la scultura cosiddetta "primitiva". Nel 1905, affiancato dal surrealista Man Ray, Brancusi si avvicina alla fotografia come mezzo per documentare il proprio lavoro. Per tutta la sua carriera Brancusi lavora sulla semplificazione estrema delle forme. La sua ricerca punta alla scoperta di un nucleo plastico originario e arriva a riconoscere nella forma la rivelazione delle intime qualità vitali, o "organiche

La Muse endormie – Slip of the Tongue