Friedrich Kunath

Friedrich Kunath nasce nel 1974 a Chemnitz, in Germania. Alla fine degli anni ’90 conclude gli studi presso la University of Arts di Braunschweig. Dal 2007 vive e lavora a Los Angeles. La sua produzione abbraccia numerosi medium – pittura, installazione, insegne al neon – e abbina spesso testo e immagine. Indagando le emozioni dell’animo umano dal desiderio alla solitudine privilegiando i sentimenti della malinconia, del disincanto e della vulnerabilità, Kunath realizza lavori che propongono scenari reali o fittizi abitati da personaggi incerti e solitari. In The past is a foreign country (2011), ad esempio, la testa del personaggio, imprigionata nella cupola di vetro con la neve, e i suoi occhi chiusi suggeriscono un tentativo fallito di negare il passato. Kunath riflette qui sulla promessa rappresentata da Los Angeles per generazioni di emigranti, che la città mantiene e delude al tempo stesso.

Tra le mostre personali dell’artista ricordiamo quelle presso White Cube, Londra (2013), Sprengel Museum, Hannover (2012), Schinkel Pavillon, Berlino (2011). Il suo lavoro è stato esposto a Palazzo Grassi in occasione della mostra ‘Il mondo vi appartiene’ (2011-12).