Haim Steinbach

Haim Steinbach

La pratica di Haim Steinbach si esprime attraverso la selezione, la composizione e la presentazione di oggetti della vita di tutti i giorni. Sono oggetti evocativi e provengono da fonti e da culture diverse. Sono fruibili attraverso dei "rituali dell'esposizione"(1), che siano personali o impersonali. Questi rituali espositivi sono pratiche che possono avvenire in una casa, in un bazar a Marrakesh, in un supermercato a Roma o semplicemente quando si dà e si riceve un regalo o quando si accendono delle candele. Steinbach concepisce devices espositivi che dimostrano che funzione e design spesso si intrecciano. Si tratta spesso di strutture di uso comune: uno scaffale, un tavolo, un contenitore, una porta, una stanza, una casa. Alcuni di questi devices sono presenti nel lavoro di Haim Steinbach intitolato Display #27 – Barn Wall (1991), attualmente esposto a Punta della Dogana, nella mostra “Accrochage”. Sia quando costruisce i propri scaffali o le scatole per gli oggetti, sia quando interviene negli spazi architettonici con pareti sezionate, i devices di Steinbach smantellano i contesti istituzionali che predeterminano i nostri movimenti fisici e abbattono le norme socioculturali di collocamento degli oggetti.

La prima mostra personale di Haim Steinbach si è tenuta nel 1988 al Musée d’Art Contemporain, Bordeaux. L’artista ha esposto in importanti istituzioni internazionali: al Solomon R. Guggenheim, New York (1993), al Castello di Rivoli (1995 e 2004), al Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig, Vienna (1997–98). Nel 2013 e nel 2014 la mostra monografica dedicata a Steinbach, “Once again the world is flat”, è stata presentata al Hessel Museum of Art, Annandale-on-Hudson, New York, alla Serpentine Gallery, Londra e alla Kunsthalle, Zurigo. Lo stesso anno la “Fresh: Haim Steinbach and Objects from the Permanent Collection” ha presentato lavori appartenenti alla Menil Collection, Houston (2014) insieme a oggetti trovati nel museo e a opere di Steinbach, in combinazioni curate dall'artista.

(1) Mario Perniola, “Rituals in Exhibition” in Haim Steinbach (Milano: Charta, 1995)

Display #27 - Barn Wall – Accrochage