Javier Téllez

Javier Téllez nasce nel 1969 a Valencia, in Venezuela, ma attualmente vive e lavora a New York. La sua ricerca artistica prende le mosse dall’interesse per la psicologia e la psichiatria. Téllez, attraverso vari medium, indaga su come le patologie mentali e i pazienti psichiatrici sono percepiti dall'immaginario comune. Lavorando spesso in collaborazione con ospedali psichiatrici, focalizza l’attenzione sulla follia come condizione di esclusione sociale e ostacolo all’integrazione. Téllez usa l’irrazionale come strumento di ricerca per mettere in discussione ciò che crediamo normale o anormale.

Tra le recenti mostre personali dell’artista ricordiamo quelle presso il Museo de Arte, Universidad Nacional de Bogotá, Colombia (2016), Kunsthaus, Zurigo (2014) e Art Institute, San Francisco (2014). Il suo lavoro è stato incluso nella mostra ‘La voce delle immagini’ (2012-13) a Palazzo Grassi.