Jean Tinguely

Jean Tinguely (Friburgo, Svizzera, 1925 - Berna, 1991) è stato un artista svizzero. Se inizialmente si dedica alla pittura, Jean Tinguely vi si allontana quasi subito per orientarsi verso la scultura in movimento, segnalandosi così come uno dei più importanti esponenti dell’arte cinetica. All’inizio degli anni '50 comincia a costruire una serie di sculture che anima attraverso dei motori, arrivando col tempo a realizzare lavori sempre più spettacolari e complessi. Con Méta-matic n°17, presentata alla Prima Biennale di Parigi al Musée d’Art moderne de la Ville de Paris nel 1959, produce e distribuisce migliaia di disegni al pubblico. L’artista parte dal linguaggio costruttivista, dal suprematismo russo e dagli stilemi di artisti quali Kandinskij e Arp, per rivisitarli grazie all’introduzione del movimento. Il movimento è per Tinguely un vero mezzo espressivo, grazie alla sua intrinseca capacità di elaborare continuamente nuove composizioni, immagini e soluzioni.