Kōji Enokura

Kōji Enokura (Tokyo, 1942 - 1995) è stato un artista giapponese. La prima fase della sua carriera è caratterizzata dall’affiliazione al gruppo Mono-ha, movimento giapponese caratterizzato da artisti che, sebbene con modalità diverse, hanno in comune la predilezione per i materiali di tipo naturale e industriale e per la loro interazione con lo spazio circostante e con l’uomo. Nel 1971, in occasione della Biennale dei giovani di Parigi, Enokura erige un muro in blocchi di cemento tra due pini situati a circa otto metri di distanza, uno dei suoi famosi “interventi effimeri” di cui sono rimaste varie documentazioni fotografiche. Gli anni ’80 e ’90 sono invece segnati dal suo passaggio alla scultura e alla pittura, tecniche spesso compresenti all’interno dello stesso lavoro.

Tra le ultime mostre personali dell’artista ricordiamo quelle presso Tokyo Publishing House, Tokyo (2015), Taka Ishii Gallery, Tokyo (2015), e Blum & Poe, Los Angeles (2013). Le sue opere sono state esposte a Punta della Dogana in occasione della mostra “Prima Materia” (2013-15).