Petrit Halilaj

Petrit Halilaj

Petrit Halilaj nasce in Kosovo nel 1986 e attualmente lavora tra Germania, Kosovo e Italia. Quando è ancora un bambino fugge dalla guerra in Kosovo e si ripara insieme alla famiglia in un campo per rifugiati: nelle sue opere emergono i temi del conflitto etnico e della guerra. Nell’affrontarli l’artista rinuncia a ogni forma di pathos e nostalgia, preferendo un approccio critico ma ottimista. Fin dagli esordi, Halilaj sceglie di lavorare con materiali e soggetti strettamente legati alla sua terra e ai suoi ricordi d’infanzia che gli permettono di esaminare i concetti di "nucleo familiare", "nazione" e "identità culturale".

Petrit Halilaj ha esposto in diverse istituzioni internazionali: al Kunstraum a Innsbruck (2011), al WIELS Contemporary Art Center a Bruxelles (2013), al Kölnischer Kunstverein di Colonia, al Bundeskunsthalle di Bonn (2015) e al Pirelli Hangar Bicocca a Milano (2015).

Si Okarina e Runikut – Slip of the Tongue

Bourgeois Hens – Slip of the Tongue