Piotr Uklański

Piotr Uklański nasce nel 1968 a Varsavia, in Polonia. Nella città natale studia pittura presso l’Accademia di Belle Arti per poi spostarsi a New York, dove studia fotografia presso la Cooper Union. Dalla metà degli anni '90 si segnala come artista a tutto tondo misurandosi con numerosi media: dall’installazione, alla fotografia al video e alla scultura. Il comune denominatore della sua produzione è un approccio ironico e ludico che punta alla provocazione ma anche al coinvolgimento dello spettatore, integrando elementi della cultura popolare e dell’immaginario collettivo contemporaneo. Emblematica del suo lavoro è l’opera Untitled (Dance Floor),1996: un pavimento, la cui griglia di memoria minimalista si illumina a ritmo di musica pop, intrappolando lo spettatore tra la tentazione di ballare o attenersi alle comuni norme di comportamento imposte dallo spazio museale. L’artista riflette anche sulla cultura mediatica e su come questa influenzi il nostro atteggiamento nei confronti di determinati eventi o episodi storici. Il filtro dei media, manipolando la realtà, ci rende più indulgenti e confonde momentaneamente la nostra percezione di certe dolorose pagine della storia.