Tom Friedman

Tom Friedman nasce nel 1965 a Saint-Louis, nel Missouri, Stati Uniti. Studia grafica nella sua città natale allla Washington University e poi scultura presso l'University of Illinois a Chicago. L’artista lavora prevalentemente con scultura e installazione e opere su carta. La produzione scultorea degli anni '90 è caratterizzata dall’utilizzo di oggetti di uso quotidiano (spaghetti, stuzzicadenti, matite) assemblati assieme in composizioni astratte o in forme più riconoscibili, come nel caso dell’autoritratto realizzato con zollette dello zucchero. Con una particolare variante del collage, utilizza numerosi esemplari di uno stesso oggetto che assemblati ne formano un altro identico ma a scala aumentata, con un effetto di ipnotica distorsione. Tramite un minuzioso processo di decostruzione e ricostruzione dell’oggetto, l’artista ottiene forme nuove e insoliti scenari, inducendo l’osservatore a interrogarsi sull’identità delle cose e sul loro significato.