Edith Dekyndt

Teatrino di Palazzo Grassi
27/10/2017
H 18:00

Evento

Venerdì 27 ottobre, ore 18
Incontro con Edith Dekyndt

Dopo Melissa Dubbin e Aaron S. Davidson, la seconda ospite della residenza della Pinault Collection a Lens, Edith Dekyndt, incontra la curatrice Caroline Bourgeois per una conversazione sulla sua pratica artistica.

Nata nel 1960 a Ieper (Belgio), Edith Dekyndt è un’artista riconosciuta a livello internazionale e che vive e lavora a Tournai e a Strasburgo (Francia). Dopo gli studi in comunicazione visiva, entra a far parte dell’atelier “immagini stampate” dell’Ecole des Beaux arte di Mons. Nel 1987 viaggia in Italia per studiare Piero della Francesca, del quale apprezza il lavoro sulla geometria e sulla luce. Alla fine degli anni ’80 crea principalmente ambienti nei quali gli oggetti entrano in relazione con lo spazio. Successivamente collabora con studi di architettura. Il suo lavoro accentua il processo piuttosto che il risultato, sottoponendo oggetti quotidiani alle conseguenze inesorabili del tempo che passa. Nel 1999 crea il collettivo “Universal Research of Subjectivity”, un laboratorio di ricerca dove sono elaborati concetti che a volte si concretizzano e altre volte rimangono allo stato teorico. Negli ultimi anni, Edith Dekyndt utilizza il video, la fotografia, l’installazione di oggetti, gli ambienti e il suono per cogliere l’impalpabile, l’invisibile e l’effimero.

Incontro in francese con traduzione simultanea in italiano.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.