Italics. Arte italiana fra tradizione e rivoluzione, 1968-2008

Palazzo Grassi
27/09/2008 - 22/03/2009

Mostra

Italics, presentata in collaborazione con il Museum of Contemporary Art di Chicago, ha raccontato l’arte contemporanea italiana come un treno i cui vagoni hanno preso direzioni diverse: alcuni hanno varcato oceani e frontiere, altri si sono persi nei meandri tortuosi della storia recente. L'esposizione non si è limitata a presentare ancora una volta le opere chiave dell’arte italiana da Burri a Fontana, all’Arte Povera o alla Transavanguardia, ma ha esplorato in profondità la vera essenza del panorama artistico in Italia negli ultimi quarant’anni.

Attraverso oltre 250 opere di 107 artisti – da figure di fama internazionale come Pino Pascali, Alighiero Boetti, Marisa Merz, Maurizio Cattelan, Vanessa Beecroft a personaggi a volte ingiustamente trascurati quali Fernando Melani o Maria Lai – l'esposizione ha offerto al pubblico italiano e internazionale una visione inedita dell’arte italiana fra tradizione e rivoluzione, due forze determinanti nella formazione della contemporaneità.