Cartoline da Nizza

La Costa Azzurra, con i suoi paesaggi, è un luogo ricorrente nell’opera di Martial Raysse. Gran parte dei suoi lavori sono pervasi dall’attrazione irresistibile per gli orizzonti mediterranei, dall’universo del tempo libero, dalla dolce spensieratezza e dal piacere. Il paesaggio di Nizza è lo scenario idilliaco della Conversation printanière (1964) e la “giungla” balneare contrassegna molti degli assemblaggi dell’artista, per svilupparsi maestosamente nell’elettrizzante Raysse Beach (1962), collocata sotto il sole di un’insegna al neon, ritmata dalle canzoni dei Beach Boys suonate da un juke-box… Ici Plage, comme ici-bas (2012) reinventa il sogno della Costa Azzurra attraverso una vera e propria utopia paesaggistica che si estende dalla Montagne Sainte-Victoire al litorale richiamando in maniera sfalsata la Primavera di Botticelli (1478-1482).