Giovanni Anselmo

Giovanni Anselmo nasce a Borgofranco d’Ivrea nel 1934. La sua opera si ricollega al movimento dell’arte povera e consiste per lo più in installazioni che rivelano la presenza potenziale dell’invisibile nel visibile. Attraverso la vicinanza di materiali e oggetti dalle qualità opposte, le sue opere mettono in evidenza l’energia relativa alla materia.

Il suo lavoro è stato presentato a Punta della Dogana in occasione della mostra "Luogo e Segni" (2019).