James « Son Ford » Thomas

James “Son Ford” Thomas è uno scultore e musicista di delta blues americano nato nel 1926 a Eden, e morto nel 1993 a Greenville, Stati Uniti. A dodici anni realizza i primi crani per spaventare il nonno, che ha paura dei fantasmi. È ancora bambino quando lo zio gli insegna a suonare la chitarra e a scolpire con l’argilla «gumbo» rossa, una mescolanza di sabbia, materia organica e finissime particelle d’argilla che recupera sugli argini del fiume Yazoo. In seguito dirà che, dopo la morte, «torniamo tutti all’argilla». È con questo materiale che James Thomas crea i suoi giochi: cani, cavalli e trattori della Ford, quelli che gli valgono il soprannome “Son Ford”.

Il suo lavoro è stato presentato a Punta della Dogana in occasione della mostra "Untitled, 2020" (2020).