Meret Oppenheim

L’artista e poetessa svizzera Meret Oppenheim è nata nel 1913 a Berlino, Germania, ed è morta nel 1985 a Basilea, Svizzera. È una delle figure più importanti del surrealismo e autrice di opere libere e proteiformi. Dal disegno alla scultura, passando per la pittura e il collage, realizza lavori che sono astratti e figurativi, crea strani oggetti, come il suo Déjeuner en fourrure (1936), divenuto un’icona: una tazza, il piattino e il cucchiaio completamente rivestiti di pelliccia.

Il suo lavoro è stato presentato a Punta della Dogana in occasione della mostra "Untitled, 2020" (2020).