Peter Mitchell

Peter Mitchell è nato nel 1943 a Manchester, Regno-Unit. È stato il primo artista britannico che ha usato il colore per le foto documentaristiche, «un fotografo radicale e un pioniere» che parla, fin dagli esordi, del proprio ambiente, dei luoghi e del mondo in cui vive (Leeds, una città industriale nel nord dell’Inghilterra), ma anche, e con grande attenzione, dell’Altro (i suoi abitanti e i luoghi dove vivono). La sua prima personale, European Architectural Heritage Year 1975, si è tenuta nel 1975 alla Leeds City Art Gallery. Nel 1979 la sua mostra di spicco, A New Refutation of the Viking 4 Space Mission (Nuova smentita della missione spaziale Viking 4), presentata alla galleria Impressions Gallery of Photography a York, ebbe un impatto enorme sulla scena della fotografia documentaria degli anni Settanta-Ottanta, aprendo la strada alla fotografia a colori in un’epoca in cui erano le stampe in bianco e nero ad avere il dominio esclusivo in quel campo.

Il suo lavoro è stato presentato a Punta della Dogana in occasione della mostra "Untitled, 2020" (2020).