Ballet des Porcelaines

Palazzo Grassi
28/06 - 29/06/2022

Evento

Palazzo Grassi – Punta della Dogana e Museo e Real Bosco di Capodimonte presentano le tappe italiane del Ballet des Porcelaines, il misterioso balletto andato perduto la cui scrittura testimoniava gli intensi scambi tra Oriente e Occidente, nella versione reinterpretata per il pubblico contemporaneo a cura di Meredith Martin, docente di storia dell'arte presso la New York University, con il coreografo e attivista Phil Chan.

Con l’intento di riattualizzare il balletto per un pubblico contemporaneo e multiculturale, i due hanno rivisitato il Ballet des Porcelaines, anche conosciuto come The Teapot Prince, un’opera barocca pantomimica del 1739 di cui nulla sopravvive della scenografia, né dei costumi o della coreografia. Il balletto, una fiaba orientalista, è un’allegoria del bramoso desiderio degli occidentali di possedere i segreti della creazione della porcellana cinese, definita nel Settecento “l’oro bianco”.

Una grande produzione che coinvolge un’equipe internazionale di artisti, ballerini e musicisti di grande prestigio, tra i quali Georgina Pazcoguin, prima solista asiatico-americana del New York City Ballet, e Daniel Applebaum del New York City Ballet, nei ruoli principali del principe e della principessa, Tyler Hanes, attore e ballerino noto per le sue performance in diversi musical di Broadway, che veste invece i panni del mago. L’artista e stilista Harriet Jung firma i costumi, mentre i musicisti dell’Ensemble Barocco di Napoli.

Dopo le tappe al MEtropolitan Museum di New York e al Museo e Real Bosco di Capodimonte, il balletto arriva a Venezia nell’atrio settecentesco di Palazzo Grassi per la seconda tappa italiana della tournée internazionale dell’opera.

Una collaborazione istituzionale tra Palazzo Grassi - Punta della Dogana e Museo e Real Bosco di Capodimonte con l'Associazione Amici di Capodimonte ets, Fondazione Campania dei Festival, Centro per la Storia dell’Arte delle Città Portuali e Center for Ballet and the Arts della NYU.