Biennale Danza al Teatrino

Teatrino di Palazzo Grassi
26/06 - 29/06/2014

Evento

A giugno il Teatrino di Palazzo Grassi ospita quattro spettacoli della Biennale Danza 2014.
Da giovedì 26 a domenica 29 saranno presentati:

Keiin Yoshimura

Wa No Kokoro, ovvero Lo spirito dell'armonia, è il titolo di un dittico di cui è protagonista Keiin Yoshimura, massima esponente di una antica forma d'arte tutta al femminile nata all'ombra delle corti, il Kamigata-mai. Mai e Odori sono le due tradizioni coreutiche giapponesi. Il Mai è una preghiera di purificazione a Dio, mentre l'Odori è un intrattenimento popolare. La danza Kamigata-mai, che risale al xvii secolo e si sviluppa nella regione di Kyoto e Osaka (Kamigata), è una delle diverse versioni della tradizione Mai, mentre la danza Kabuki lo è dell'Odori. La danza Kamigata-mai è accompagnata dalle note di uno strumento denominato jiuta, la forma più antica di shamisen (strumento a tre corde), anch'esso sviluppatosi nella regione Kamigata. Mentre il Kabuki è interpretato da attori e danzatori maschili sui grandi palcoscenici, il Kamigata-mai, che vede interpreti esclusivamente femminili, è stato coltivato e fruito da élite in luoghi privati e di piccole dimensioni, ed è l'espressione esteriore dei sentimenti più intimi.

Wa No Kokoro: Yashima (La vittoria della vita) - prima assoluta
spettacolo di Kamigata-Mai
Yashima è il primo tassello di questo dittico, con sottotitolo La vittoria della vita.
giovedì 26 giugno, ore 17 / venerdì 27 giugno ore 17

Wa No Kokoro: Yuki (Purificazione dell'anima) - prima assoluta
spettacolo di Kamigata-Mai
Yuki è la seconda parte del dittico, sottotitolata La purificazione dell'anima, significa "neve".
sabato 28 giugno, ore 17 / domenica 29 giugno ore 16

Laurent Chétouane e Roberta Mosca
Solo With R / Perspective (s) - prima assoluta
giovedì 26 giugno, ore 17.30 / venerdì 27 giugno, ore 17.30 / sabato 28 giugno, ore 17.30 / domenica 29 giugno, ore 16.30

Lo spettacolo fa parte del ciclo Aura: 5 performance inedite che partono dal dettaglio di un’opera d’arte dei grandi artisti del passato presenti a Venezia. Interpretato da Roberta Mosca, qui al suo primo incontro coreografico con Laurent Chétouane, Solo with R / Perspective(s) prende spunto da un particolare delMiracolo di San Marco del Tintoretto, conservato alle Gallerie dell’Accademia.

Gli altri due spettacoli sono previsti da giovedì 19 a domenica 22 giugno.

>> Per maggiori informazioni e per comprare dei biglietti