Cinemapocalissi

Teatrino di Palazzo Grassi
08/10 - 09/10/2020

Evento

Il Teatrino di Palazzo Grassi ospita la rassegna Cinemapocalissi, un programma di proiezioni di due giornate che traveste il Teatrino in un cinema post-porno. Il progetto curato da Il Colorificio, collettivo curatoriale che esplora la relazione e la rappresentazione non normativa dei corpi e della sessualità, costituisce il quarto capitolo della programmazione annuale dell'associazione dal titolo L'Ano Solare. A year-long programme on sex and self-display.

Il programma include film di Kathy Acker e Alan Sondheim, AltSHIFT, Xavier Baert, Maria Basura, Amber Bemak, Cade, Marc Caro, PaulX Castello, Shu Lea Cheang, Colectivo CENEx, Linda Porn, Ediyporn, Lucía Egaña Rojas, Jean Genet, Tessa Hughes-Freeland, Barbara Hammer, Bruce LaBruce, Del LaGrace Volcano, Dylan Meade, Eric Pussyboy e Abigail GnashLlaveria, Joanna Rytel, Annie Sprinkle, Wong Ping.

Cinemapocalissi
Restituisce scenari in cui il campo normato dell’atto sessuale subisce un violento cambio di paradigma. Se infatti la pornografia mainstream – o porno etero – è intesa quale tecnologia in grado di regolare unilateralmente la sessualità, interessata dichiaratamente all’appagamento di uno specifico spettatore, il post-porno riconosce nella sessualità una tecnologia in sé, proponendosi in quanto luogo di analisi dove esplorare il desiderio come agente critico di un corpo sociale.
La post-pornografia nasce a cavallo degli anni Ottanta e Novanta dalle rivendicazioni femministe e queer che individuavano nell’appropriazione dei mezzi di produzione (e riproduzione) del porno etero strade alternative per immaginare nuove rappresentazioni del desiderio ed evidenziare gli usi educativi del sesso. Attraverso il post-porno il sesso non è più interpretato come terreno in cui sfociano i desideri biologici del corpo naturale, quanto come una piattaforma per identificare quegli stessi desideri come anche tecnologici, sociali, culturali e politici e per ridefinirne i confini.