Helicotrema - Festival Audio Registrato

Palazzo Grassi, Teatrino di Palazzo Grassi
06/11/2019

Evento

Mercoledì 6 novembre
Helicotrema 8 - Festival Audio Registrato
Palazzo Grassi e Teatrino di Palazzo Grassi

In occasione del suo ottavo anno di attività, Helicotrema torna a Palazzo Grassi e al Teatrino con un programma di ascolti che trae spunto dai temi principali della mostra di Luc Tuymans, "La Pelle".

Atrio di Palazzo Grassi
ore 17-19

Ouverture - Playlist
Helicotrema cura una playlist concepita per accompagnare l'opera Schwarzheide.
Ingresso gratuito al museo a partire dalle ore 17.

Foyer del Teatrino di Palazzo Grassi
ore 20.30-21.30

The sound of violence - Sessione d'ascolto guidata
La prima sessione d'ascolto è influenzata dal modo in cui Luc Tuymans riesamina la violenza.
Il rapporto fra violenza e suono richiama immediatamente la dimensione politica della condivisione di uno spazio. Attraverso il suono si può imporre un'informazione in uno spazio, così come sensazioni fisiche, emozioni o stati di allerta. L'udito si collega a risposte istintive, pre-razionali insite nell'organismo umano, a cui il suono può accedere in maniera violenta, senza mediazioni.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Foyer del Teatrino di Palazzo Grassi
ore 21.45-22.45

Natura Morta / Still Life - Sessione d'ascolto guidata
Il programma di ascolti prosegue con la presentazione di una serie di lavori sonori ispirata a come, nelle opere di Luc Tuymans, immagini trovate su riviste o online vengono rappresentate attraverso una luce non familiare, opaca, sorda, piatta, attraverso una “falsificazione autentica” della realtà.
Secondo la Treccani, "Parlare di natura morta è un controsenso: la natura per sua definizione è infatti viva, ma diventa morta quando la si toglie dal suo habitat (il fiore reciso dalla pianta, la frutta colta dallalbero)." Come può l'idea di natura morta essere intesa a livello acustico? Se la nozione di "paesaggio sonoro" (soundscape) ha a che fare con un ambiente inteso nella sua interezza, forse la natura morta può essere intesa a livello sonoro come la presentazione di oggetti sonori isolati dal resto, dal contesto spaziale e acustico.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.