Incontro con Hassan Khan

Punta della Dogana
26/11/2012
H 18:00

Evento

Prosegue il calendario di appuntamenti promossi da Palazzo Grassi che a cadenza mensile ospita speciali incontri aperti al pubblico con gli artisti le cui opere sono presentate nelle mostre “Elogio del dubbio” a Punta della Dogana e “La voce delle immagini” a Palazzo Grassi. L’ultimo appuntamento dell’anno vedrà come protagonista l’artista e musicista egiziano Hassan Khan, in conversazione con Andrea Lissoni, curatore dell’Hangar Bicocca a Milano. Modera l’incontro Caroline Bourgeois, curatrice delle due mostre in corso a Palazzo Grassi e Punta della Dogana.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Lunedì 26 novembre a Punta della Dogana, ore 18

Nato nel 1975, Hassan Khan vive e lavora al Cairo. Utilizza principalmente il video ma si interessa parallelamente alla musica e alla scrittura. Dagli anni ‘90 conduce una ricerca musicale che unisce composizione e interpretazione. Da solo, con l’ausilio di un mixer, l’artista manipola e trasforma in maniera sorprendente diversi tipi di materiali sonori, prodotti da lui stesso attraverso un processo di ibridazioni multiple. Khan trae la propria ispirazione da un amplissimo ventaglio di generi e stili che vanno dalla musica popolare egiziana, come il Chaâbi – utilizzata per esempio nell’opera Jewel attualmente esposta a Palazzo Grassi – sino al linguaggio minimo della musica contemporanea o “colta”.

L’opera di Hassan Khan è stata presentata in esposizioni personali in numerosi musei internazionali, tra cui il Queens Museum, New York (2011), Kunst Halle Sankt Gallen (2010), e Le Plateau di Parigi (2007). Ha inoltre partecipato a grandi esposizioni internazionali come Manifesta 8 (2010), la Yokohama Triennale (2008), la Gwangju Biennale (2008), la Biennale di Sydney (2006) e la Biennale di Istanbul (2003).