Laboratori per tutti online: Giulio Iacchetti

14/04 - 19/04/2020

Evento

Da martedì 14 aprile a domenica 19 aprile
Timidi piccoli e fragili percorsi espositivi domestici
con Giulio Iacchetti, designer

A partire da aprile, il ciclo di laboratori per tutti proposto da Palazzo Grassi - Punta della Dogana diventa digitale ed è realizzato in collaborazione con ospiti d'eccezione attivi nei diversi ambiti della creatività contemporanea, dal design alla scrittura. Il pubblico è invitato a partecipare alle attività, seguendo semplici indicazioni, volte a stimolare punti di vista inediti sulla propria quotidianità. Le attività sono pubblicate anche sugli account Instagram e Facebook con l'hashtag #palazzograssiatyours.

Dal 14 al 19 aprile, il designer Giulio Iacchetti propone il laboratorio "Timidi piccoli e fragili percorsi espositivi domestici". La sfida: "Diventare curatori di piccole mostre domestiche. I materiali sono recuperabili nelle nostre case. Le micro mostre si potranno facilmente allestire e disallestire, sono a basso impatto ecologico ma ad alto coefficiente di pensiero laterale... Provare per credere!"

Giulio Iacchetti disegna oggetti, lo fa da quando era bambino, ma dal 1992 è diventata la sua professione. Si diverte a disegnare, sperimentare, curare mostre, conoscere, scrivere e realizzare con le sue mani piccoli oggetti e modelli, soprattutto in legno.

Scarica tutte le attività proposte da Giulio Iacchetti

Giorno 1


La scelta curatoriale
“Da questa mattina siete “Curatrice o Curatore”. Avete ricevuto l’incarico dal Ministero della Micro Cultura domestica per progettare piccoli percorsi espositivi domestici. Cosa esporre? La scelta è libera. L’importante è che i 6 oggetti che andrete a scegliere siano piccoli. Piccoli oggetti di natura organica (es. un chicco di caffè). Oppure piccoli oggetti dalla forma archetipica (es. un turacciolo di spumante). Il vero scopo è introdurre un po’ di poesia tra le cose di tutti i giorni, riconoscere la bellezza di piccoli oggetti più o meno utili ai quali non dedichiamo mai troppa attenzione.” Giulio Iacchetti

Giorno 2

Progetto di allestimento
“Ieri abbiamo condiviso le istruzioni per scegliere 6 piccoli oggetti. Oggi pensiamo a come esporli. Prendete spilli e cartoncino bianco (se siete a corto di cartoncino guardate con rinnovato interesse il packaging interno delle merendine...!). Ritagliamo dei quadratini di cartone (lato pari a 5 cm): almeno 4 quadratini per ogni espositore, armatevi di colla e seguite le istruzioni sul disegno. Diamoci una regola: fare le cose bene! Tagli precisi, niente sbavature di colla e spillo perfettamente verticale...” Giulio Iacchetti.

Giorno 3

Set-up design
“Siamo alla terza lezione: ovvero come fissare gli oggetti da esporre nella vostra piccola mostra domestica. Se per gli oggetti morbidi, il fissaggio sulla punta dello spillo è semplice, per quelli che hanno altro tipo di durezza (per esempio un bottone) dovremo ricorrere a altre soluzioni come una goccia di colla a caldo. Se ne siamo sprovvisti sarà necessario trovare oggetti che possano essere posti in perfetto equilibrio sulla punta dello spillo. È importante che l’oggetto sia sospeso: se lo appoggiamo su un piano perde la sua natura di oggetto in mostra e cade nel suo consueto anonimato. Su una punta di spillo diventa speciale e irradia attorno a sé nuova energia...” Giulio Iacchetti.

Giorno 4

Fissaggio degli oggetti
“Buongiorno! Oggi siamo a metà dell’opera. Qui i suggerimenti per allestire la vostra mostra. Le strade sono due: o scegliete di fare una mostra diffusa, ovvero distribuire i piccoli espositori in giro per casa, ad altezza corretta per mostrarli ai bambini (se ce ne sono in giro per casa!). Oppure potete concentrarla in un unico posto (per esempio lungo una mensola o sulla libreria). A voi la scelta!” Giulio Iacchetti.

Giorno 5

Visite guidate
“Se siete stati al passo (se non lo siete, potete recuperare scorrendo in post precedenti) è arrivato il momento in cui siete ufficialmente i curatori della vostra Piccola e Fragile Mostra Domestica. Potreste organizzare una cerimonia d’apertura con un piccolo rinfresco. Si possono accompagnare i bambini o vostri amici (collegati via streaming) per raccontare le storie che questi piccoli elementi suggeriscono: per esempio “Sapete che una volta la Sardegna esportava il sughero...? Sì, per fare i tappi delle bottiglie di vino!” Giulio Iacchetti

Giorno 6

Comunicazione
“Il nostro #OpenLab si conclude oggi. Non sia mai che si faccia qualcosa senza raccontarlo a tutti! Primo passo: fotografare la vostra mostra e condividirla con l’hashtag #PalazzoGrassiatyours. Se avete tempo potreste confezionare anche un piccolo catalogo (anche scritto a mano perché no?) inventandosi un’immagine coordinata, saccheggiando wikipedia per i contenuti e organizzando una campagna di comunicazione sui social.” Giulio Iacchetti

--
Giorno dopo giorno, segui le istruzioni di Giulio: una volta completato l’OpenLab, fotografa la tua mostra e condividila con l’hashtag #PalazzoGrassiatyours.