Un œil, une histoire

Teatrino di Palazzo Grassi
30/10 - 01/11/2014
H 10:00

Evento

In occasione del Sessantennale del suo Istituto di Storia dell'Arte, la Fondazione Giorgio Cini organizza un convegno di studi sul tema "Arte figurativa e arte astratta", tema del convegno del 1954 durante il quale fu ufficialmente presentato l'Istituto. Sono quindi previsti due giorni di conferenze e proiezioni di documentari in collaborazione con la Fondazione Cini.

Giovedì 30 ottobre
Fondazione Giorgio Cini | Isola di San Giorgio Maggiore

Convegno "Arte figurativa e arte astratta 1954-2014"
La prima giornata verterà sullo stato della critica d’arte, in riferimento ai protagonisti e alle voci dello storico consesso del 1954 – intervennero, tra gli altri, Gino Severini, Enrico Prampolini, Emilio Vedova, Felice Carena, Berto Lardera – e sulle principali tematiche che furono messe a fuoco in quell’occasione, con l’obbiettivo di disegnare il perimetro e i confini storiografici che seguirono e le prospettive critiche attuali, e sottesa vi è l’ambizione di istituire una trama di confronti sullo stato attuale delle metodologie della ricerca storico-artistica sulle arti e la critica del Novecento. Alcuni degli argomenti riguarderanno la critica francese, italiana e tedesca del dopoguerra (tenendo conto delle presenze di allora), la Biennale del 1954, il dibattito astratto-figurativo, il Gruppo degli Otto, il ruolo di Severini, l’astrazione americana e le incursioni nella scultura nel dopoguerra, l’Europa degli anni Cinquanta fra Informel / Spazialismo e neoavanguardie e altri focus generati dal convegno.
>> Per maggiori informazioni

Venerdì 31 ottobre
Teatrino di Palazzo Grassi
Presentazione di "Un œil, une histoire"

La serie di documentari “Un œil, une histoire”, realizzata da Marianne Alphant e Pascale Bouhénic, dà per la prima volta la parola a grandi storici dell’arte internazionali di provenienza e generazioni diverse. Al Teatrino di Palazzo Grassi saranno presentati i cinque primi documentari dedicati a Georges Didi-Huberman, Rosalind Krauss, Michel Thévoz, Gilles Tiberghien e Victor Stoichita, in cui ognuno di loro espone il proprio percorso e la propria passione per l’arte mediante una selezione di opere per loro particolarmente significative.
 Le immagini che accompagnano i racconti ci rendono partecipi del mondo in cui vivono i protagonisti, dei loro gusti, della loro lettura dei movimenti artistici, dei metodi di analisi e dei giudizi che hanno utilizzato nelle loro personali ricerche. Ogni film offre uno sguardo sulla Storia dell’arte per capire meglio il mondo che ci circonda.

Dalle ore 10 alle ore 18, proiezione dei documentari
Victor Stoichita, L’image super-langage, 41’19’’
Gilles A. Tiberghien, Extension du domaine de l’art, 41’41
Michel Thévoz, Hélium, Hydrogène et histoire de l’art, 46’
Georges Didi-Huberman, Douze images pour le meilleur et pour le pire, 44’42
Rosalind Krauss, Une moderniste, une vraie, 40’

Tutti i documentari sono sottotitolati in italiano.

Alle ore 18
Incontro con Marianne Alphant e Pascale Bouhénic
seguito da una tavola rotonda con Victor Stoichita, Michel Thévoz e Gilles A. Tiberghien.
Incontro in francese, con traduzione simultanea in italiano, e sarà trasmesso in diretta streaming su questa pagina a partire dalle ore 18.

Al termine dell'evento, un rinfresco sarà offerto al pubblico all'interno del Teatrino.

Da sabato 1 a lunedì 3 novembre
Teatrino di Palazzo Grassi
Proiezione dei cinque documentari "Un œil, une histoire", ogni ora

Dalle ore 10 alle ore 19. L'ultima proiezione inizia alle 18.
Eccezionalmente, sabato 1 novembre l'ultima proiezione inizierà alle ore 15.

Ingresso libero fino a esaurimento posti agli incontri e alle proiezioni.