Steve McQueen

Cold Breath è un film molto intimo e intenso: l’artista Steve McQueen si riprende mentre tocca il proprio corpo – le sue azioni alternano erotismo e dolore – e, nello stesso tempo, si tratta di un esperimento narcisista. I film di McQueen ruotano intorno a un’estrema fisicità; le sue installazioni, specificate con grande precisione, mettono lo spettatore in rapporto fisico con i corpi che lui riprende. Sgradevole, voyeuristico, elettrizzante, straziante, erotico: sono tutte sensazioni che si possono sovrapporre osservando il filmato. Come avviene anche per altre riprese, McQueen svela il proprio corpo in maniera autobiografica e lo utilizza per girare intorno alle domande su identità e conve