A Flemish Intellectual, 1995

L’uomo ritratto in A Flemish Intellectual, presentato nel 1995 alla Zeno X Gallery di Anversa in occasione della mostra "Heimat", poi al Musée d’arts de Nantes, ha un carattere quasi generico e archetipico, realizzato con la voluta cancellazione dei piani e dei contorni del viso oltre che con l’assenza dello sguardo. Trattato come una testa tutelare serena e rassicurante, non appartiene a un’età o a un luogo. E la presenza che emana somiglia più a quella di uno spettro risorto dal fondo del tempo che a una persona in carne e ossa. Si tratta comunque dello scrittore fiammingo Ernest Claes, autore di celebri romanzi patriottici e regionalisti, esumato dal regno delle ombre letterarie dai nazionalisti fiamminghi. Egli viene rappresentato da Luc Tuymans sotto forma di un ricordo carico di anni per sottolineare fino a che punto questa raffigurazione sia vana, vuota, priva di sostanza, e rinvii a una strumentalizzazione e a una falsificazione patetiche.